giovedì 1 gennaio 2009

Contro la Arroganza dei Partiti, Poteri al Presidente

Ricevo da un lettore anonimo e molto volentieri pubblico.

La battaglia che si sta svolgendo nell’arengo politico siciliano tra il Presidente Lombardo e i partiti che lo dovrebbe sostenere come il Partito della Libertà e la UDC, sfociata nella presentazione al Parlamento siciliano della ARS, di una proposta di legge che consenta ai deputati di continuare la legislatura nel caso che il Presidente sia costretto a dimettersi per un qualsiasi motivo o venga meno per morte, dimostra che l’unica speranza di riforma dello strapotere dei partiti risiede proprio nel conferire forti poteri al Premier dello Esecutivo, senza cedere agli strilli interessati di coloro che denunciano derive autoritarie come P.F. Casini o altre democratiche Cassandre.

Infatti è innegabile che legare le sorti della Assemblea Regionale a quelle del suo Presidente, come prevede la attuale legislazione della ARS , conferisce a quest’ultimo un particolare potere. Ma è proprio questa limitazione dei loro giochi di potere che diventa intollerabile ai Partiti, specie nel caso di un Presidente che si mostra sempre più deciso a mutare un andazzo finora improntato ad una gestione della Cosa Pubblica, di stile clientelare e mirata al Bene Personale o di Partito piuttosto che al Bene Comune della Sicilia. I Parlamentari Siciliani dunque abbiano un sussulto di dignità e riconoscano che la loro prima appartenenza è alla Sicilia e poi al Partito: si ribellino dunque a questa congiura e trasversalmente appoggino il presidente Lombardo nel suo generoso tentativo di Riforma, per il bene della loro terra e dei loro nipoti.

1 commento:

Orazio Vasta ha detto...

A PROPOSITO DI TERREMOTI!.....
Il fotografo Oliviero Toscani ha registrato il marchio "Mafia". E' quanto dichiarato dal sindaco di Salemi, Vittorio Sgarbi a Palermo per la conferenza stampa di presentazione de "La notte di Rubens". "Ancora non è chiaro l'uso - dichiara Sgarbi - del marchio. Ma è sicuramente un'ottima idea". Sgarbi spiega che Toscani ha registrato il marchio come assessore di Salemi, "dunque pensando a un vantaggio per la città".
Fonte:larepubblica.it
Orazio Vasta ha scritto alle ore 15.48
E' assurdo! Non solo subiamo le pepotenze di un SISTEMA MAFIOSO,ma,ora,c'è qualcuno che ci vuole impidere di parlarne.
Mi chiedo:i tre colpi di pistola che 16 anni fa hanno assassinato Beppe Alfano rientrano nei "diritti d'autore" della registrazione della parla M A F I A ?

Saluti a tutti,Orazio Vasta